1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

Il complesso minierario di Chamousira può costituire un significativo polo di attrazione del turismo culturale e scientifico nel quadro dell’offerta regionale, in sinergia con la ricettività sostenibile nata per accogliere un turismo rispettoso e cultore dell’ambiente. Il carattere generale dell'intervento che si propone è tendenzialmente minimale, rustico e naturalistico. Si ritiene indispensabile per il successo dell’iniziativa che il linguaggio da utilizzarsi in tutte le componenti sia anche fortemente unitario e che pertanto l'espressività di ciascuno componente debba contribuire alla definizione di una immagine accattivante, caratterizzata, memorizzabile. 

Nella fase progettuale sono stati evidenziati alcuni interventi principali: l'informazione lungo i percorsi (cartelli informativi e segnaletica posta lungo i tracciati A, B e C che riesca a far cogliere ed apprezzare le peculiarità di questi luoghi), il Parcheggio Délaz Dessous (posto alla base di partenza del percorso A e rappresenta un punto di sosta e arrivo per i visitatori), il sistema di parapetti (elemento fondamentale che fornisce una maggiore sicurezza in  alcuni tratti), il percorso di visita minerario (allestito in modo da rivolgersi a due tipologie di utenze così da realizzare un Percorso Turistico e un Percorso Avventura), il Belvedere (lo straordinario arco alpino visto dall'alto costituisce uno dei motivi di maggiore interesse della visita turistica e, per potenziare questa emozione, si propone la costruzione di un edificio per il belvedere realizzato in legno e corten).

 

Proposta di recupero e valorizzazione del sito minerario dismesso di Chamousira a Brusson

 

 

Committenza: Comune di Brusson

 

Miniera di Brusson

Aosta, 2010

FOLLOW US ON

  • Black Facebook Icon
  • Black LinkedIn Icon