Bucarest, 2006

Grattacielo Bucarest

 

Concorso ad inviti per l'urbanizzazione e la realizzazione di un grattacielo in località Barbu Vacarescu

 

Affacciato sui laghi di Bucarest, il grattacielo si riveste di un foglio trasparente dai profili sinuosi verso sud, dove i solai diventano terrazzi verdi con diversa profondità. Un segno forte e leggero allo stesso tempo, ripreso anche nell'edificato residenziale e terziario sul perimetro del lotto. Al centro, un grande parco pubblico in cui il verde circonda gli edifici minori di un villaggio residenziale e si arrampica con un'immagine insolita, domestica, sulle facciate degli edifici più alti. E grattacielo è concepito come segnale fisico e simbolo del rinascimento urbano della capitale; rifugge dai linguaggi high tech e dai primati per esplorare la via della sostenibilità. Il cuore è trafitto dalla luce naturale proveniente dai grandi pozzi vetrati su cui si affacciano gli spazi comuni di uffici, piani commerciali (in basso) e albergo (in alto), di cui alcune camere godono dell'affaccio spettacolare dalla prua dell'edificio. Una "intelligente" struttura antisismica, la facciata continua ventilata con vetri basso emissivi graficizzati e i giardini pensili posti sul fronte a sud testimoniano e completano le scelte sostenibili. 

 

Committenza: CEFIN