1
2
3
4

L’edificio esistente, con destinazione residenziale organizzata in due unità abitative, è il risultato di successivi interventi, strutturali ed edilizi, che hanno portato ad un manufatto incongruo di ridotta qualità architettonica. Il progetto prevede la demolizione totale della preesistenza e la costruzione di un corpo di fabbrica in fregio alla via Capello con risvolti sulle due vie parallele a monte e a valle del lotto. Il nuovo edificio, organizzato su due livelli, si declina sui fronti stradali con una composizione architettonica ed un uso degli elementi edilizi riferiti al tessuto storico esistente. La valorizzazione del cortile trova completamento nella scelta di non costruire in aderenza agli edifici esistenti assicurando migliori condizioni igienico edilizie complessive anche per l’areazione dello spazio esterno garantita dagli affacci su via verso est e verso ovest.La facciata sud presenta una voluta e ricercata differenziazione rispetto alla facciata su strada: si configura infatti come una reinterpretazione dei tradizionali fronti rurali declinandola sulle particolari condizioni di impianto che caratterizzano l’affaccio sulla corte interna. In pianta, infatti, l’andamento della facciata è organizzato sulla spezzata definita dalle potenzialità edificatorie del lotto facendo riferimento ad alcune peculiarità dei componenti architettonici della tradizione: murature non verticali, facciate aperte impostate su pilastri, profonde logge.Questi elementi eccezionali vengono reinterpretati in un sistema compositivo unitario caratterizzato dall’uso dei componenti standard della tradizione: serramenti realizzati in legno con specchiature più o meno dense, balconi in aggetto, ringhiere in piatta e tondino, cornicioni direttamente raccordati alla gronda senza modanature.

Rivoli, Torino, 2013

 

Progetto di riqualificazione 

 

 

Committenza: Martini.com

 

Edificio residenziale nel centro storico